Home / AtuttoCANE / Curiosità / LE ORIGINI, LE RAGIONI E I BENEFICI DELL’AMICIZIA TRA UOMO E CANE

LE ORIGINI, LE RAGIONI E I BENEFICI DELL’AMICIZIA TRA UOMO E CANE

Dire che il cane sia il miglior amico dell’uomo è ormai una banalità.
La ragione di questo rapporto speciale è soprattutto da individuarsi nella tendenza insita nella natura canina ad identificare nel proprio padrone una figura da rispettare e a cui sottomettersi ed essere fedele, donandogli un affetto e un amore incondizionati, che vanno oltre ogni immaginazione (e chi ha la fortuna di averne uno lo sa bene)!
Inoltre sono noti i benefici che la presenza di un cane al nostro fianco può generare su di noi…a livello sia fisico che mentale: da un lato avere un cane è un’ottima “scusa” per tenersi in movimento quando lo si porta a fare le consuete passeggiate, con la vostra pressione che ringrazierà. E si è scoperto anche che la sua sola presenza può fungere da ottimo anti-depressivo…perché comunque sia andata la vostra giornata, qualunque siano i problemi che vi affliggono, lui non vi farà mai mancare le sue feste, e cercherà sempre in tutti i modi di tirarvi su di morale.Insomma, per questi e altri benefici il legame uomo-cane è da sempre molto solido e duraturo….ma precisamente, a quando risalgono le origini di questa amicizia?
Per scoprirlo, a quanto pare, occorre andare molto indietro nel tempo, addirittura fino all’Età della pietra, con le prime tracce di una convivenza che addirittura risalgono a 32mila anni fa.

Riesaminando i resti del cane sepolto nel sito tedesco di Bonn-Oberkassel, che rappresenta la più antica testimonianza di sepoltura canina risalente a oltre 14mila anni fa, alcuni ricercatori hanno osservato come il cane, malato, avrebbe ricevuto attenzioni e cure prima di morire a soli 7 mesi (senza le quali sarebbe vissuto sicuramente meno), e il fatto che all’animale sia stata dedicata una sepoltura congiunta ne sarebbe una chiara dimostrazione.

Una scoperta che di fatto mette in discussione la convinzione secondo cui tra cane e uomo non esistesse inizialmente un rapporto d’affetto, ma piuttosto un rapporto di pura convenienza e sfruttamento.