Home / Atuttacoda Wild / LAMA O NON LAMA?

LAMA O NON LAMA?

Crediateci o no ma esistono davvero persone che hanno scelto come animale domestico un lama. Le motivazione possono essere diverse: sono animali molto calmi, affezionati al padrone, non hanno bisogno di cure strane e trascorrono una vita tranquilla. Ma c’è molto di più di questo, osserva un lama e ti restituirà immediatamente un sorriso. Grazie ai loro occhioni, le loro orecchie buffe e al loro sguardo che sembra dirti “ti capisco e ti voglio bene”. Molte persone iniziano con due o tre, siccome sono animali che soffrirebbero a stare da soli ma finiscono presto per averne un intero allevamento!

Cerchiamo di capire insieme in che modo si possano assicurare le condizioni di benessere per un lama:

Innanzitutto devi assicurarti che il tuo lama abbia sempre del fieno. Non necessiterà di pasti complessi o a determinati orari, come capita per cani e gatti. Potrai dargli della frutta, della verdura o altri premietti esattamente come faresti per un cavallo o una capra. Informati presso il veterinario il tipo di vaccinazioni da eseguire e programmali sul suo libretto sanitario. Questi animali non stanno bene al caldo, in quanto hanno origini andine e sono animali da montagna, quindi prima che inizi l’estate, costruisci un riparo per il tuo animale. Onde evitare bruciature solari, non bisogna tosarlo e se lo si vede particolarmente accaldato si potrebbe intervenire con un ventilatore.

Come probabilmente già sai i lama possono sputare. E’ un gesto che fanno tra di loro per stabilire una gerarchia ma potrebbe anche capitare che sputino su umani. Generalmente ciò accade quando si sentono stressati o in trappola. Insegnargli a non farlo o capire perché lo fa potrebbe essere un punto di partenza per stabilire una buona relazione con questo simpatico animale.