Home / AtuttoCANE / I MALI DI STAGIONE!

I MALI DI STAGIONE!

La Primavera è arrivata e con essa le allergie, il caldo e gli insetti che tornano dal letargo. Oltre a imparare a proteggere correttamente i nostri amici a quattro zampe, è importante anche imparare a distinguere quali sono i rischi. Il cane, molto più del gatto, per le differenze di specie e  per lo stile di vita è maggiormente esposto al rischio di contrarre malattie in seguito al morso di artropodi. 

Vediamo brevemente quali sono i principali:

Pulce. Insetto diffuso in tutto il Paese, sopravvive a lungo anche senza ospiti. Gli adulti vivono sul cane e si possono riprodurre tutto l’anno. Con la loro presenza sul cane possono trasmettere infezioni batteriche, parassiti intestinali, causare la dermatite allergica da pulci addirittura debilitazione e anemia nei casi più gravi. 

Zecca. La si trova in tutta Italia, soprattutto in prati e boschi ma, in caso di infestazioni massive, anche in piena città nelle aree verdi. Restano in attesa del cane sulla vegetazione e ci si agganciano, succhiando sangue anche per due settimane, per poi staccarsi e andare a deporre le uova. Possono causare infezioni nel punto del morso, ma soprattutto malattie protozoarie come la piroplasmosi 

Zanzara. Diverse specie frequentano tutta la penisola ed essendo fameliche nel periodo della riproduzione possono attaccare il cane a volte da fine inverno fino all’autunno inoltrato. Con il loro pasto di sangue , oltre al prurito e alla comparsa di allergie, possono trasmettere la filariosi cardio polmonare e sottocutanea. 

Pappatacio o flebotomo Insetto volante ematofago (si nutre di sangue) predilige il cane come preda ed è diffuso dalle Prealpi (con alcune aree alpine già colonizzate) fino alle isole Eolie, con un aumento della diffusione mano a mano che si va a Sud. Col suo morso trasmette la leishmaniosi, malattia potenzialmente gravissima. 

Questa rubrica è offerta dall’ambulatorio veterinario Dott. Macario, specializzato in medicina e chirurgia del cane, del gatto e di tutti i “nuovi” animali da compagnia!