Home / Atuttacoda Wild / LE GIRAFFE SONO UNA SPECIE A RISCHIO?

LE GIRAFFE SONO UNA SPECIE A RISCHIO?

Le Giraffe sono una specie a rischio? 

L’agenzia federale statunitense per la conservazione della fauna selvatica ha annunciato ufficialmente di voler inserire le giraffe tra le specie di animali a rischio d’estinzione. L’annuncio arriva dopo lunghe considerazioni sul declino che la specie sta vivendo negli ultimi anni, da una parte diminuisce il numero di mammiferi dall’altro aumenta il commercio interno di prodotti derivanti da quest’ultimi. Una volta che le Giraffe verranno dichiarate a rischio d’estinzione inizierà un processo che durerà alcuni anni, che mira alla conservazione e all’aumento della specie. Verrà applicata una restrizione sull’importazione di prodotti animali e verrano stanziati fondi per la conservazione. Gli ambientalisti sperano che questa iniziativa possa sensibilizzare anche il resto del mondo che fino ad ora si è concentrato principalmente nello stanziamento di fondi per altre specie più caratteristiche come leoni o elefanti.

Secondo i regolamenti federali, la risposta del servizio faunistico alla petizione dei gruppi sarebbe dovuta arrivare entro 90 giorni dal deposito della petizione nel mese di aprile 2017. A dicembre 2018, più di un anno dopo la presentazione della petizione, i gruppi hanno citato in giudizio il servizio di faunistico in quanto ancora non hanno ricevuto una risposta. Non è chiaro che cosa sia successo da rallentare a tal punto il servizio della fauna selvatica. Pare che gli scontri con l’amministrazione locale siano più duri del previsto e che più di una volta il servizio di protezione animale sia dovuto essere stato ridimensionato e spostato per consentire ad alcuni cacciatori di importare trofei di grandi dimensioni, tra cui zanne di elefante e pelli di leone, rovesciando un divieto di Obama.
Queste difficoltà rendono davvero difficile riuscire a creare un cambiamento d’impatto nel sistema. I proventi dei mercati sono troppo convenienti rispetto all’urgenza di salvare una specie, pare. Purtroppo però, il pericolo è reale, negli ultimi 30 anni la quantità di specie presenti è diminuito del 40%, la popolazione stimata ad oggi conta 97.000 esemplari. Tra i vari ostacoli riscontrati alla sopravvivenza, non c’è solo il problema del commercio ma anche la graduale perdita del habitat naturale delle giraffe, dovuta all’avanzamento delle città, dell’agricoltura e del disboscamento. Solo per il commercio di prodotti derivanti da giraffe (cuscini, stivali, manici di coltelli, copertine di libri costosi e molte altre chincaglierie) sono state importate più di 40.000 giraffe negli USA.