Home / AtuttaSICUREZZA / CANI IN SPIAGGIA: ECCO COSA FARE

CANI IN SPIAGGIA: ECCO COSA FARE

Quando arriva l’estate, tutti hanno voglia di mare, compresi i nostri cari amici a quattro zampe.

Correre sul bagnasciuga, nuotare, giocare nell’acqua: anche i cani, come noi, vogliono godersi la spiaggia.

Ma se volete portare con voi il vostro cucciolo, dovete tenere a mente dei preziosi consigli, che permettano al vostro cane di divertirsi senza problemi.

Innanzitutto dovete scegliere una spiaggia pet-friendly, luoghi che offrano strutture e servizi ideali per una bella giornata in riva al mare sia per il padrone che per il suo animale.

Prima di partire, poi, dovrete informarvi sulle regole da rispettare sia nella regione che nella località scelta per le vacanze. In generale, infatti, sia che si tratti di spiagge pubbliche che di stabilimenti balneari privati, è sempre obbligatorio essere in possesso del libretto sanitario del cane, ovviamente in regola, e il cane deve essere iscritto all’anagrafe canina. Nella maggior parte delle spiagge e degli stabilimenti, le regole da rispettare sono le seguenti:

  • Obbligo di guinzaglio (tenuta a una lunghezza non superiore a 1,50 mt);

  • Numero chiuso di cani che possono accedere contemporaneamente all’acqua;

  • Orari determinati in cui i cani possono fare il bagno, solitamente di prima mattina e a tardo pomeriggio;

  • Limite di cani che si possono portare con sé;

  • Obbligo per i padroni di avere con sé la museruola morbida o rigida.

Per non avere brutte sorprese e pagare multe salate, il nostro consiglio è quello di chiamare o visitare il sito del comune in cui si passeranno le vacanze, o dello stabilimento in cui si pensa di andare, per chiedere informazioni riguardo le regole da seguire, se si vuole viaggiare con il cane e portarlo al mare.

Cosa c’è da portare?

Acqua, cibo, asciugamano, telo, guinzaglio, paletta e sacchetto, creme solari e i suoi inseparabili giocattoli.

Una volta in spiaggia, è essenziale rispettare le norme civiche ed igieniche. Occhio a quando fa i bisognini (sempre sacchetto a portata di mano) e tenetelo sempre vicino a voi, soprattutto se gli piace andare “a spasso”. Fate attenzione, poi, se il vostro cane tende a litigare con altri cani in modo da non disturbare gli altri bagnanti e non mettere in pericolo nessuno.

Inoltre il caldo può rappresentare un inconveniente per il vostro cucciolo: acqua sempre a portata di zampa e ogni tanto bagnatelo, per tenerlo fresco e idratato. Portate con voi una borsa-frigo per l’acqua ma anche per il cibo.

Se potete, fate un salto dal vostro veterinario per sapere quali sono gli alimenti migliori da mangiare sotto l’ombrellone.

E in acqua? Se il vostro cane non è abituato a fare il bagno, lasciategli il tempo di approcciare l’acqua con calma e senza forzature, in modo che anche lui possa godersi questo momento di svago e non sia obbligato a fare qualcosa di cui può avere paura. È importante, poi, che non sia a stomaco pieno e non farlo stancare troppo: va bene fare il bagno, ma non può stare in acqua tutto il giorno.

Come a casa, anche in spiaggia c’è il pericolo che il vostro cagnolino possa farsi male. Quindi è consigliabile scegliere una polizza assicurativa per la protezione dei cani, come “Su la zampa” di Rendimax assicurazioni, che offre rimborso delle spese veterinarie in caso di incidente, coperture in caso di danni a terzi e la tutela legale. Inoltre questa assicurazione vi tutela anche in vacanza.

Scoprite tutti i dettagli a questo link: https://www.rendimaxassicurazioni.it/assicurazioni/assicurazione-cane-e-gatto-su-la-zampa/