Home / AtuttoCANE / CON-FIDO IN TE
Immagine del Comune di Torino

CON-FIDO IN TE

ConFIDO in Te è la nuova (ed utilissima) iniziativa del Corpo di Polizia Municipale di Torino.

Quando si ha un cane, un gatto o qualsiasi altro animale domestico, è davvero possibile affittare casa senza rischiare di ricevere un sonoro ‘No’ dal padrone dell’immobile? E se il nostro cane abbaia tutto il giorno, disturbando i vicini, a quali sanzioni si rischia di andare incontro? Cosa dice la Legge in merito al Benessere Animale in contesto cittadino?

Questo è solo un estratto delle domande maggiormente rivolte agli Ufficiali del Corpo di Polizia Municipale, e non solo. Oggigiorno un italiano su quattro possiede un animale domestico: un cane, un gatto e non solo. Non tutti però vivono in aperta campagna, isolati dal mondo intero, nella quiete più assoluta. Molti, infatti, condividono spazi ed attività con gli amici a 4 zampe, in ambienti cittadini.

Per aiutare a risolvere piccoli e grandi dubbi sulla convivenza uomo-cane in città, il Comune di Torino ha ben pensato di proporre alla cittadinanza alcuni incontri gratuiti, nella Circoscrizione 5. L’iniziativa, dal nome ConFIDO in Te, e realizzata dagli Agenti di Polizia Municipale, consiste nella creazione di un ciclo di conferenze in cui dare assistenza ed informazioni alle persone, sottoponendo loro anche l’opuscolo con i consigli utili per la permanenza dei cani in un condominio.

Leggiamo al suo interno alcune raccomandazioni per il benessere del cane ed altri consigli per evitare disturbi eccessivi e farlo benvolere dal vicinato, come:

  • In caso di problemi a rimanere solo in casa, contattare un medico veterinario comportamentalista, per capire la causa del disagio,
  • In assenza del proprietario, impedire al cane l’accesso alla porta di casa, per evitare l’effetto “guardia” che si concretizza poi in un eccessivo atteggiamento di controllo di tutto ciò che avviene fuori dall’ingresso, come il passaggio di altri condomini,
  • Non lasciare il cane chiuso solo in balcone,
  • Predisporre una cuccia per facilitare il riposo in casa,
  • Oscurare la ringhiera per evitare che il cane sia continuamente sollecitato dagli stimoli esterni,
  • Controllare la presenza di feci ed urine in spazi comuni e su terrazze, balconi, giardini,
  • Fare attenzione alla perdita massiccia di peli, evitando di sbattere i tappeti in direzione degli altri balconi.
  • …(continua)

Insomma, per far sì che anche i nostri vicini di casa ben accolgano e rispettino i nostri compagni di vita a quattro zampe è necessario avere qualche accorgimento in più.

A volte basta poco per cambiare le sorti di una convivenza, rendendola piacevole e pacifica.